chirurgo plastico seregno monza brianza

Dott. Cananzi Chirurgo Plastico ed Estetico

OTOPLASTICA / ORECCHIE A SVENTOLA

 

L’otoplastica permette di riportare le orecchie in posizione corretta, intervenendo sulla cartilagine dei padiglioni auricolari, “scheletro portante” dell’orecchio. Può essere eseguito a qualsiasi età, in anestesia locale, e comunque quando il padiglione auricolare è già sufficientemente sviluppato, quindi dopo gli otto anni di età. Questo intervento non si ripercuote sull’udito e dà al giovane paziente una maggiore sicurezza ed autostima di sé. Tale intervento può essere eseguito, al caso, su un solo orecchio o su entrambi, con la stessa tecnica chirurgica o differire sui due lati. Le cicatrici sono molto poco o per nulla visibili.

 

MENTOPLASTICA

 

La mentoplastica permette di aumentare il volume e la proiezione del mento in quei pazienti che presentano un mento sfuggente poco armonico. Tutto questo con particolari protesi che possono essere inserite attraverso un’incisione sotto il mento (la cicatrice sarà poi assolutamente invisibile) o con un’incisione all’interno della bocca dietro al labbro inferiore.

 

MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

 

La mastoplastica riduttiva consiste nell’asportazione del volume ghiandolare eccessivo e del grasso e nel rimodellamento del seno. La mastopessi è considerata il lifting del seno: in questo caso si elimina la pelle in eccesso. Questi interventi possono essere eseguiti dopo che le ghiandole mammarie hanno raggiunto il loro pieno sviluppo. La mastopessi inoltre provvede alla risospensione del seno cadente senza riduzione o aumento di volume. Si procede ad una risistemazione del tessuto mammario con spostamento dell’areola mammaria in una posizione più alta e naturale. Se la paziente richiedesse anche un aumento di volume, l’intervento può essere combinato con l’inserimento di protesi mammarie. L’intervento viene eseguito solitamente in anestesia locale in clinica.

 

MASTOPLASTICA ADDITIVA

 

Se siete disturbate dalla convinzione di avere un seno poco sviluppato; Se dopo una gravidanza il vostro seno diminuisce di volume; Se esiste una assimetria del seno; Se un dimagrimento modifica la struttura, svuotando il vostro seno:

 

La Mastoplastica additiva è la giusta soluzione, perché permette di risolvere i vostri problemi. Le protesi mammarie più usate sono di altissima qualità, e sono costituite da un involucro riempito da un gel coesivo di silicone. Ciò annulla il rischio di diffusione , anche in caso di rottura dell’involucro della protesi, del gel di silicone . Le protesi usate normalmente, nelle varie misure, consente una gestione assolutamente personalizzata dell’intervento. L’intervento si basa non solo sui desideri della paziente, ma anche soprattutto su misurazioni cliniche che prendono in esame altezza, diametro del torace della paziente, in modo da avere un seno in armonia rispetto al proprio corpo.

 

CAPEZZOLO INTROFLESSO

 

Il capezzolo introflesso è causato da un anomalo sviluppo dei dotti galattofori e da altre strutture che fanno sì che il capezzolo non si estrofletta fisiologicamente.L’intervento si risolve, a seconda del caso, con una piccola incisione atta a farlo estroflettere.

 

LIPOSUZIONE / LIPOSCULTURA

 

E’ un intervento chirurgico atto ad aspirare il grasso corporeo in eccesso, tramite cannule di diametro di 2mm/3mm, attraverso un minuscolo foro di accesso della pelle. L’intervento viene effettuato nella maggior parte dei casi in anestesia locale con leggera sedazione o in anestesia generale. Tale intervento può aspirare il grasso in eccesso e modellare il corpo nelle più svariate parti :  addome - cosce/interno del ginocchio - fianchi - glutei - collo/doppio mento.

 

Tale tecnica può essere eseguita con le più svariate metodiche, usando laser, ultrasuoni o semplicemente manualmente mediante le suddette cannule. Questa tecnica viene usata specialmente per eliminare accumuli di adipe in parti del corpo  (dove anche dopo una dieta permangono), tanto è vero che trattasi come dice il nome stesso di liposcultura del corpo. La liposuzione non è un metodo per perdere peso e curare la cellulite: infatti per questa ultima problematica vengono usati altri presidi medico-chirurgici molto efficaci.

 

GINECOMASTIA

 

La ginecomastia è una condizione caratterizzata da uno sviluppo anomalo delle ghiandole mammarie nell’uomo. Se l’assestamento della ghiandola si è stabilizzato, si può procedere alla sua rimozione attraverso una piccola incisione attorno all’areola mammaria. Se l’aumento di volume del petto maschile è causato da un anomalo accumulo di tessuto adiposo, si ricorre alla liposuzione.

 

AUMENTO ZIGOMI

 

Tecnica chirurgica atta ad aumentare volumetricamente  gli zigomi, con protesi attentamente studiate per il volto del paziente, atta a dare un aspetto dell’ovale del volto più giovanile. Mediante anestesia locale e attraverso incisioni endoorali, le protesi vengono avvitate sugli zigomi con una semplice procedura. Questa procedura si può ottenere anche semplicemente infiltrando la zona zigomatica con Acido Ialuronico ad alto peso molecolare,  ma a differenza delle protesi, il risultato è limitato nel tempo perché l’acido ialuronico viene riassorbito. In questo modo il paziente, senza sottoporsi ad interventi chirurgici, può vedere l’effetto di tale procedura che poi scomparirà nel giro di 4/8 mesi, per poi eventualmente passare alle protesi.

 

LIFTING FACCIALE / FILI SOSPENSORI FACCIALI

 

Il lifting facciale è un trattamento chirurgico di alta chirurgia, attuato in sala operatoria in anestesia generale, atto a migliorare e a ringiovanire l’aspetto del volto. Questa procedura chirurgica consiste nella trazione della cute e dei muscoli del volto,  e se necessario si asporta il grasso in eccesso. L’alternativa valida di ultima generazione è quella di usare dei fili sospensori riassorbibili o non, in sede ambulatoriale in anestesia locale, che riescono, senza interventi invasivi, ad ottenere risultati di eccellenza.

 

BLEFAROPLASTICA

 

Il lifting facciale è un trattamento chirurgico di alta chirurgia, attuato in sala operatoria in anestesia generale, atto a migliorare e a ringiovanire l’aspetto del volto. Questa procedura chirurgica consiste nella trazione della cute e dei muscoli del volto,  e se necessario si asporta il grasso in eccesso. L’alternativa valida di ultima generazione è quella di usare dei fili sospensori riassorbibili o non, in sede ambulatoriale in anestesia locale, che riescono, senza interventi invasivi, ad ottenere risultati di eccellenza.

 

RINOPLASTICA

 

La rinoplastica viene attuata al fine di armonizzare il naso del paziente alle caratteristiche del proprio viso e al fine di eliminare eventuali disfunzioni e deformità. Viene effettuato in anestesia generale in clinica e le tecniche sono quanto mai varie, atte a ottimizzare il risultato. L’aspetto definitivo di tale intervento si può valutare dopo circa due settimane, e le cicatrici sono inesistenti.